Biografia di Joao Manoel Lima Mira

Padre JoaoJoao Manoel Lima Mira, padre gesuita, era docente all' Universita' Sofia di Tokyo dove insegnava lingua e cultura portoghese. Profondo ricercatore della Arti Marziali interne, membro del gruppo Shintoista degli Yamabushi di Dewa San Zan in Giappone. Faceva parte del gruppo di ricerca Buzan Ha del Buddhismo Shingon Shu. Nato in Brasile, discepolo del Maestro Dott. Joseph Moo Shong Woo per Agopuntura Tai Chi , Xing Yi e Pakua. Discepolo della Maestra Fan di Shanghai per lo stile Chang di Tai Chi Chuan. Discepolo del Maestro Wai Lun Choi per lo "Stile dell'acqua" Lui Ho Pa Fa di Chicago Discepolo del Maestro Sun Jun Qing della 20° generazione della scuola Porta del Drago di Q iGong di Wu Dang . Dal 1993 è venuto regolarmente in Italia e a San Marino fino alla sua ultima visita del settembre 2009 per trasmettere ai suoi allievi la sua profonda conoscenza, teorica e pratica, delle arti marziali interne.

Leggi tutto

Stampa Email

Grazie Joao

Il Maestro Joao

Il viaggio terreno di Padre Mira è terminato Lunedì mattina (11 gennaio 2010) a San Paolo del Brasile.
L'abbiamo per scherzo sempre chiamato "Capo Joao" anche se lui non voleva avere questa responsabilità, rimane nei nostri cuori la sua gioia di vivere, la sua forza interiore, la sua grande disponibilità, la sua semplicità, la sua incredibile risata, le sue non risposte, la sua grande amicizia. In due parole "Capo Joao".
(Ivano)

Paola per Joao

Caro Joao,
da quando ci siamo conosciuti la nostra vita si è profondamente intrecciata e soprattutto è stata segnata da tutto quello che ci hai voluto donare. A me personalmente è rimasto un dono grande, la Cerimonia del Thè, una pratica che ha influenzato tutto il mio essere. Quando ho manifestato la mia volontà di imparare hai sorriso, con quel sorriso vitale, aperto ed un po' scanzonato, e mi hai detto "proviamo!"; lo stesso sorriso che ci hai lasciato quando ci siamo salutati all'aeroporto di Rimini il 17 settembre 2009. Tutti noi abbiamo in mente la serenità e la contentezza con cui ci hai lasciato anche se ... ti avevamo fatto lavorare tanto in quei giorni!
E curiosamente, mi hai lasciato con un gesto da sacerdote, hai benedetto il mio piccolo ancora nel pancione .... A dimostrazione di questo tuo aspetto profondamente intrecciato e vivo, il Padre Gesuita ed il Maestro di Arti Marziali.
Vorre ricordarti con queste tue parole:
"Nella Cerimonia del Thè io sono il Maestro e tu l'Allieva, Ma tu sei la mia Meastra ed io il tuo Allievo" Grazie di cuore Padre Mira!

Estratto da: La nostra vera casa **(consigli a una moribonda) - *libro "Il Dhamma vivo" del venerabile *Ajahn Chah *
"Quando ci manca una vera casa siamo come viandanti senza meta che vagabondano di luogo in luogo, fra una breve sosta e una nuova partenza. E finché non ritorneremo a casa, quella vera, ci sentiremo smarriti, come chi lascia il paesello natio sapendo che solo al suo ritorno potrà trovare agio e sicurezza."

Leggi tutto

Stampa Email

Intervista a Joao Manoel Lima Mira: La via del cuore con il corpo

Joao Manoel Lima Mira e' Padre gesuita. E' docente all'universita' Sophia di Tokyo dove insegna lingua portoghese, cultura brasiliana e sociologia della religione. Profondo ricercatore nelle arti marziali interne, e' membro del gruppo shintoista degli Yamabushi e del gruppo di ricerca Buzanha del buddhismo Shingon Shu. Nato in Brasile, le origini della sua famiglia sono in Nigeria.

Padre Joao, la tua vita sembra un crocevia di paesi, culture, religioni

E' vero (Joao ride ). Il mio primo maestro e' stato mio padre. Lui sapeva tantissime cose; con lui ho letto libri sulle arti marziali sin da piccolissimo, così ho scoperto il mondo del judo e all'eta' di dieci anni mi ha introdotto nello studio della psicologia.

Tuo padre era un praticante di arti marziali?

No, non lo era, ma e' stato lui che mi ha trasmesso questo spirito. Mio padre era un musicista, suonava il contrabbasso, e io da bambino cantavo con lui alla radio. Dopo ho cantato in un gruppo musicale in cui ero solista e batterista e abbiamo inciso anche un disco. Ho lasciato la musica quando ho fatto la scelta di impegnarmi per la giustizia sociale. Mia madre, invece, era infermiera e mi ha trasmesso l'interesse per la medicina, per la salute. Ricordo che mio padre lavorava di notte e io rimanevo a casa con lei; spesso la chiamavano per andare a curare qualcuno e io pur essendo piccolo la seguivo sempre.

Leggi tutto

Stampa Email

Ming Dao